John le Carre, autore britannico di romanzi di spionaggio della Guerra Fredda, muore a 89 anni - Ottobre 2022

È morto John le Carre, la spia trasformata in romanziere le cui narrazioni eleganti e intricate hanno definito il thriller di spionaggio della Guerra Fredda e portato consensi a un genere che i critici un tempo avevano ignorato

FILE - Questo sett. 13, 2011, file foto mostra l'autore britannico John Le Carre alla premiere del film del Regno Unito di 'Tinker Tailor Soldier Spy', a Londra. (AP, File)

L'autore di Tinker Tailor Soldier Spy John le Carre, che ha gettato spie imperfette sullo squallido scacchiere della rivalità della Guerra Fredda, è morto all'età di 89 anni



Il suo agente ha dichiarato in una dichiarazione che David Cornwell, noto al mondo come John le Carre, è morto sabato sera dopo una breve malattia in Cornovaglia, nel sud-ovest dell'Inghilterra.

I suoi simili non saranno mai più visti, e la sua perdita sarà sentita da ogni amante dei libri, chiunque sia interessato alla condizione umana, ha affermato Jonny Geller, CEO di The Curtis Brown Group.





Le Carre è stato sopravvissuto da sua moglie, Jane, e quattro figli. La famiglia ha detto in una breve dichiarazione che era morto di polmonite.

Esplorando il tradimento nel cuore dell'intelligence britannica nei romanzi di spionaggio, le Carre ha sfidato le ipotesi occidentali sulla Guerra Fredda definendo per milioni di persone le ambiguità morali della battaglia tra l'Unione Sovietica e l'Occidente.



A differenza del fascino dell'indiscusso James Bond di Ian Fleming, gli eroi di Le Carre erano intrappolati nel deserto di specchi all'interno dell'intelligence britannica che si stava riprendendo dal tradimento di Kim Philby che fuggì a Mosca nel 1963.

Non è più una guerra sparatoria, George. Questo è il problema, dice Connie Sachs, esperta alcolista residente dell'intelligence britannica sulle spie sovietiche, al cacciatore di spie George Smiley nel romanzo del 1979 Smiley's People.



È grigio. Mezzi angeli che combattono mezzi diavoli. Nessuno sa dove siano le battute, dice Sachs nel romanzo finale della trilogia di Karla di Le Carre.

Un ritratto così squallido della Guerra Fredda ha plasmato la percezione popolare occidentale della rivalità tra l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti che ha dominato la seconda metà del XX secolo fino al crollo dell'Unione Sovietica nel 1991.



La Guerra Fredda, per le Carre, era A Looking Glass War (il nome del suo romanzo del 1965) senza eroi e dove la morale era messa in vendita – o tradimento – da maestri di spionaggio a Mosca, Berlino, Washington e Londra.

Il tradimento della famiglia, degli amanti, dell'ideologia e del paese attraversano i romanzi di le Carre che usano l'inganno delle spie come un modo per raccontare la storia delle nazioni, in particolare l'incapacità sentimentale della Gran Bretagna di vedere il proprio declino post-imperiale.



Tale era la sua influenza che le Carre fu accreditato dall'Oxford English Dictionary con l'introduzione di termini di spionaggio come talpa, vaso di miele e artista di marciapiede nell'uso popolare inglese.

Le spie britanniche erano arrabbiate per il fatto che le Carre descrivesse il servizio segreto di intelligence dell'MI6 come incompetente, spietato e corrotto. Ma leggono ancora i suoi romanzi.




kylie rae harris wiki

Altri fan includevano guerrieri della Guerra Fredda come l'ex presidente degli Stati Uniti George H. W. Bush e l'ex primo ministro britannico Margaret Thatcher.

L'autore britannico John le Carre tiene in mano una copia del suo nuovo libro intitolato 'Our Kind of Traitor' in una libreria nel centro di Londra durante un evento per la firma del libro in occasione del lancio del romanzo a Londra giovedì 16 settembre 2010. (AP Photo/ Alastair Grant, file)

SOLDATO, SPIA

David John Moore Cornwell è nato il 19 ottobre 1931 nel Dorset, in Inghilterra, da Ronnie e Olive, sebbene sua madre, disperata per le infedeltà e le scorrettezze finanziarie di suo marito, abbandonò la famiglia quando aveva cinque anni.

Madre e figlio si sarebbero incontrati di nuovo decenni dopo, anche se il ragazzo che è diventato le Carre ha detto di aver sopportato 16 anni senza abbracci sotto la responsabilità di suo padre, un esuberante uomo d'affari che ha scontato la pena in carcere.

All'età di 17 anni, Cornwell lasciò la Sherborne School nel 1948 per studiare tedesco a Berna, in Svizzera, dove attirò l'attenzione delle spie britanniche.

Dopo un periodo nell'esercito britannico, ha studiato tedesco a Oxford, dove ha informato i suoi studenti di sinistra per il servizio di intelligence nazionale MI5 britannico.

Le Carre ha conseguito una laurea di primo livello prima di insegnare lingue all'Eton College, la scuola più esclusiva della Gran Bretagna. Ha anche lavorato all'MI5 di Londra prima di trasferirsi nel 1960 al Secret Intelligence Service, noto come MI6.

Inviato a Bonn, allora capitale della Germania Ovest, Cornwell ha combattuto su uno dei fronti più duri dello spionaggio della Guerra Fredda: la Berlino degli anni '60.

Mentre il muro di Berlino veniva eretto, le Carre scrisse La spia che venne dal freddo, in cui una spia britannica viene sacrificata per un ex nazista diventato comunista che è una talpa britannica.

Cosa diavolo pensi che siano le spie?, chiede Alex Leamas, la spia britannica che viene finalmente fucilata sul muro di Berlino.

Sono solo un branco di squallidi e squallidi bastardi come me: ometti, ubriaconi, finocchi, mariti picchiati, impiegati statali che giocano a cowboy e indiani per rallegrare le loro piccole vite marce.

Lanciando spie britanniche spietate quanto i loro nemici comunisti, le Carre ha definito lo sconvolgimento della Guerra Fredda che ha lasciato gli umani distrutti sulla scia di lontani superpoteri.

John Le Carre nel 1965. Fotografo: Terry Fincher/Express/Getty Images

'REGOLE DI MOSCA'

Ora ricco, ma con un matrimonio in crisi e troppo famoso per essere una spia, le Carre si dedicò alla scrittura e il più grande tradimento nella storia dell'intelligence britannica gli diede materiale per un capolavoro.

La scoperta, iniziata negli anni '50 con la defezione di Guy Burgess e Donald Maclean, che i sovietici avevano gestito spie reclutate a Cambridge per penetrare nei servizi segreti britannici, ha rafforzato la fiducia nei servizi un tempo leggendari.

Le Carre ha intrecciato la storia del tradimento nella trilogia di Karla, iniziando con il romanzo del 1974 Tinker Tailor Soldier Spy e finendo con Smiley's People (1979).

George Smiley cerca di rintracciare una talpa sovietica ai vertici dei servizi segreti britannici e combatte con il maestro di spionaggio sovietico Karla, l'ultimo maestro della talpa che sta dormendo con la moglie di Smiley.

Smiley, tradito innamorato dalla sua aristocratica moglie Ann (anche il nome della prima moglie di Cornwell), intrappola il traditore. Karla, compromessa da un tentativo di salvare la figlia schizofrenica, difetta all'Occidente nell'ultimo libro.

AMICI ASSOLUTI?

Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, lasciando impoverite le spie un tempo potenti della Russia, le Carre rivolse la sua attenzione a ciò che percepiva come la corruzione dell'ordine mondiale dominato dagli Stati Uniti.

Da compagnie farmaceutiche corrotte, combattenti palestinesi e oligarchi russi a agenti statunitensi bugiardi e, naturalmente, perfide spie britanniche, le Carre dipinse una visione deprimente – e a volte polemica – del caos del mondo successivo alla Guerra Fredda.

Il nuovo realismo americano, che non è altro che un grosso potere corporativo ammantato di demagogia, significa solo una cosa: che l'America metterà l'America al primo posto in tutto, ha scritto nella prefazione a Il sarto di Panama.

Si è opposto all'invasione dell'Iraq guidata dagli Stati Uniti nel 2003 e la sua rabbia nei confronti degli Stati Uniti era evidente nei suoi romanzi successivi, che hanno venduto bene e sono stati trasformati in film popolari ma non hanno eguagliato la maestria dei suoi bestseller della Guerra Fredda.

Ma in una vita di spionaggio quanto era vero?

Sono un bugiardo, ha detto Le Carre dal suo biografo Adam Sisman. Nato per mentire, educato ad esso, addestrato ad esso da un'industria che mente per vivere, praticato in esso come romanziere.