La prostituta diventata autrice si crogiola nella gloria del premio cinematografico del Kerala - Potrebbe 2022

Notando che l'esperienza rende una persona forte e audace, ha detto che molte delle sue esperienze, buone o cattive che siano, l'hanno resa capace di combattere tutte le avversità e raggiungere questa fase della vita.

Alla domanda se le piacerebbe costruire una carriera nella progettazione di costumi, ha detto che non era sicura se qualche cineasta o casa di produzione tradizionale le avrebbe dato un'opportunità e se qualcosa le fosse capitato, avrebbe sicuramente dato una possibilità. (Foto express di Janak Rathod)

Sono passati più di 15 anni da quando Nalini Jameela ha scioccato la mentalità convenzionale della società e ha sconvolto il patriarcato scrivendo un'autobiografia rivoluzionaria sulla sua vita audace e spaventosa come prostituta.

Da allora, ha goduto di diverse identità nella vita, da autrice e attivista di best seller a esperta di genere e consulente per le relazioni sociali e ora, all'età di 69 anni, ha ricevuto il prestigioso Kerala State Film Awards. Jameela si è aggiudicata la menzione speciale della giuria per il design dei costumi nel film Bharathapuzha, diretto da Manilal, quando i premi del governo statale sono stati annunciati qui sabato.



Per Jameela, è stata un'altra svolta inaspettata che la vita aveva in serbo per lei ed è stata abbastanza audace da dire che le lezioni che aveva tratto dalla sua prima infanzia come prostituta erano la base per qualsiasi nuovo successo. Il premio statale è stato davvero inaspettato... È stata la prima volta nella mia vita che ho disegnato i costumi per un film. Considero questo onore uno dei più grandi successi della mia vita, ha detto Jameela a PTI.

Notando che l'esperienza rende una persona forte e audace, ha detto che molte delle sue esperienze, buone o cattive che siano, l'hanno resa capace di combattere tutte le avversità e raggiungere questa fase della vita. Bharathapuzha ruota intorno alla storia di Sugandhi, una prostituta sulla trentina, originaria del distretto centrale di Thrissur, nel Kerala.

LEGGI ANCHE|Come parlare di sesso senza offendere le persone

L'attrice Siji Pradeep ha interpretato il personaggio centrale nel film incentrato sulla donna, che affronta diverse questioni di genere.
Mentre sceglievo i costumi per il personaggio, in realtà mi sono visto in lei... io come una prostituta durante la mia giovane età. Non ho mai usato sari o ornamenti costosi nella vita e non mi piace nemmeno indossare un bindi. Ho cercato di riflettere quelle caratteristiche nella persona fisica dell'eroina, ha detto.



Jameela ha anche detto che mentre disegnava abiti per l'eroina e l'aiutava con i manierismi e il linguaggio del corpo di una giovane prostituta, i terribili ricordi del triste passato sono tornati alla ribalta.

Ho trascorso giorni con la troupe cinematografica, in particolare l'eroina, per fornire tutto il supporto di cui avevano bisogno. C'erano scene nel film che potevo mettere in relazione con quella della mia vita…, ha spiegato l'attivista. È stata la sua lunga amicizia con Manilal, il regista, che l'ha portata nel mondo degli orpelli.


costanza wu altezza

Quando aveva discusso con lei del progetto, Jameela non avrebbe mai immaginato che le sarebbe stata affidata la progettazione dei costumi. Ma ha deciso di raccogliere la nuova sfida ed è riuscita a completare il lavoro secondo le aspettative del regista. Ho lavorato secondo le mie prospettive. Ma la parte più felice è stata che il regista era convinto di quello che stavo cercando di dire. Mi aveva dato la libertà di seguire la mia mente mentre disegnavo e sceglievo i costumi, ha aggiunto l'anziana donna.



Un terzo abbandono standard, Jameela è stata costretta a prostituirsi in tenera età in seguito alla morte del marito che era morto di cancro. Mentre correva da un pilastro all'altro per prendersi cura della sua famiglia e crescere le sue due figlie, non aveva altra scelta che intraprendere il lavoro sessuale come professione, che la società convenzionale considerava immorale e non etica. Gli anni di vita come prostituta, la brutalità della polizia, gli attacchi dei sicari e le infinite torture fisiche inflitte dai clienti, hanno solo dato a Jameela un'energia in più per combattere le difficoltà e infrangere il tabù legato alle prostitute.

Prima di diventare una prostituta e iniziare a bighellonare nei capolinea degli autobus e nelle stazioni ferroviarie adescando 'clienti', aveva lavorato nelle fornaci di mattoni e nelle collaboratrici domestiche per guadagnare il pane quotidiano per i suoi vicini. Quando ha pubblicato l''Autobiografia di una lavoratrice del sesso nell'anno 2005 dopo essersi ritirata dal lavoro sessuale, si è rapidamente rivelata uno dei best seller di Malayalam oltre a dare il via a un ampio dibattito sulla difficile situazione della comunità sfortunata'.

Dopo che il primo libro è stato tradotto in diverse lingue tra cui l'inglese, nel 2018 ne ha inventato un altro Romantic Encounters of a Sex Worker, un libro di memorie che ruota attorno alle relazioni che ha sviluppato con i 'clienti', nel 2018. Oltre ad essere membro di diversi ONG, ha anche lavorato come consulente di genere e relazioni sociali e tenendo lezioni in college e università sull'argomento.



Alla domanda se le piacerebbe costruire una carriera nella progettazione di costumi, ha detto che non era sicura se qualche cineasta o casa di produzione tradizionale le avrebbe dato un'opportunità e se qualcosa le fosse capitato, avrebbe sicuramente dato una possibilità.

Ha detto che la nuova prospettiva e l'approccio empatico della nuova generazione nei confronti delle prostitute e delle persone LGBT sono un grande conforto per i membri della comunità. La donna di 69 anni coltivava anche il sogno di portare alla luce l'adattamento cinematografico della sua autobiografia e di creare un centro di assistenza per gli anziani. Coloro che sono venuti dalle strade, hanno lavorato nelle fornaci di fango e hanno lavorato duramente nel cortile di qualcuno come aiuto domestico avranno sicuramente una grande forza e coraggio per combattere le probabilità e infrangere i tabù di questa società patriarcale, ha concluso Jameela.