Spiegato: le leggi per la sorveglianza in India e le preoccupazioni sulla privacy - Gennaio 2022

La sorveglianza delle comunicazioni in India avviene principalmente in base a due leggi: il Telegraph Act, 1885 e l'Information Technology Act, 2000.

Pegasus, spyware Pegasus, ficcanaso in India, sorveglianza in India, sorveglianza in India, leggi sulla sorveglianza in India, leggi sulla sorveglianza in India, casi di spionaggio in India, espresso indianoNon è ancora stata emanata una legge completa sulla protezione dei dati per colmare le lacune nei quadri esistenti per la sorveglianza. (Illustrazione di Suvajit Dey)

In risposta alla scoperta da parte di un progetto investigativo collaborativo globale che lo spyware israelianoPegasoera usatomirare ad almeno 300 persone in India, il governo ha affermato che tutte le intercettazioni in India avvengono legalmente. Quindi, quali sono le leggi che coprono la sorveglianza in India?

La sorveglianza delle comunicazioni in India avviene principalmente in base a due leggi: il Telegraph Act, 1885 e l'Information Technology Act, 2000. Mentre il Telegraph Act si occupa dell'intercettazione delle chiamate, l'IT Act è stato emanato per occuparsi della sorveglianza di tutte le comunicazioni elettroniche, a seguito della L'intervento della Corte Suprema nel 1996. Non è ancora stata emanata una legge completa sulla protezione dei dati per colmare le lacune nei quadri esistenti per la sorveglianza.



da non perdere| La politica del ficcanaso: la lunga storia della sorveglianza in India

Telegraph Act, 1885



L'articolo 5, paragrafo 2, del Telegraph Act recita: Al verificarsi di qualsiasi emergenza pubblica, o nell'interesse della sicurezza pubblica, il governo centrale o un governo statale o qualsiasi funzionario appositamente autorizzato a tal fine dal governo centrale o da uno Stato Il governo può, se ritiene che sia necessario o opportuno farlo nell'interesse della sovranità e dell'integrità dell'India, della sicurezza dello Stato, delle relazioni amichevoli con gli Stati esteri o dell'ordine pubblico o per prevenire l'incitamento alla commissione di un reato, per motivi da registrare per iscritto, per ordine, ordinare che qualsiasi messaggio o classe di messaggi a o da qualsiasi persona o classe di persone, o relativo a un soggetto particolare, portato per la trasmissione o trasmesso o ricevuto da qualsiasi telegrafo, non deve essere trasmesso, o deve essere intercettato o detenuto, o deve essere comunicato al Governo che ha emanato l'ordinanza o a un suo funzionario menzionato nell'ordinanza...

Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta




karla souza altezza

Secondo questa legge, il governo può intercettare le chiamate solo in determinate situazioni: gli interessi della sovranità e dell'integrità dell'India, la sicurezza dello stato, le relazioni amichevoli con gli stati stranieri o l'ordine pubblico, o per prevenire l'incitamento alla commissione di un reato. Si tratta delle stesse restrizioni imposte alla libertà di parola ai sensi dell'articolo 19, paragrafo 2, della Costituzione.

Significativamente, anche queste restrizioni possono essere imposte solo quando esiste una condizione sospensiva: il verificarsi di un'emergenza pubblica o nell'interesse della sicurezza pubblica.



Inoltre, una clausola dell'articolo 5, paragrafo 2, stabilisce che anche questa legittima intercettazione non può aver luogo nei confronti dei giornalisti. A condizione che i messaggi di stampa destinati ad essere pubblicati in India di corrispondenti accreditati presso il governo centrale o un governo statale non siano intercettati o detenuti, a meno che la loro trasmissione non sia stata vietata ai sensi della presente sottosezione.


quanto guadagna dave dillon

Leggi anche| Pegasus utilizza lo spyware 'attacco zero-click'; Come funziona?

L'intervento della Corte Suprema

In Public Union for Civil Liberties v Union of India (1996), la Corte Suprema ha evidenziato la mancanza di garanzie procedurali nelle disposizioni del Telegraph Act e ha stabilito alcune linee guida per le intercettazioni. Un contenzioso di interesse pubblico è stato avviato sulla scia del rapporto sulle intercettazioni telefoniche dei politici da parte della CBI.



La corte ha osservato che le autorità impegnate nell'intercettazione non stavano nemmeno mantenendo registri e registri adeguati sull'intercettazione. Tra le linee guida emesse dalla corte c'era l'istituzione di un comitato di revisione che possa esaminare le autorizzazioni rilasciate ai sensi della Sezione 5(2) del Telegraph Act.

L'intercettazione è una grave invasione della privacy di un individuo. Con la crescita di tecnologie di comunicazione altamente sofisticate, il diritto alla conversazione telefonica venduta, nella privacy della propria casa o ufficio senza interferenze, è sempre più suscettibile di abusi. È indubbiamente corretto che ogni governo, per quanto democratico, eserciti un certo grado di operazione subrosa come parte della sua struttura di intelligence, ma allo stesso tempo il diritto alla privacy dei cittadini deve essere protetto dall'abuso da parte delle autorità del tempo, il tribunale disse.



Le linee guida della Corte Suprema hanno costituito la base per l'introduzione della Regola 419A nelle Regole del Telegrafo nel 2007 e successivamente nelle regole previste dall'IT Act nel 2009.

L'articolo 419A stabilisce che un segretario del governo indiano presso il Ministero degli affari interni può emettere ordini di intercettazione nel caso del Centro e che un funzionario di livello segretario responsabile del dipartimento dell'interno può emettere tali direttive nel caso di un governo statale. In circostanze inevitabili, aggiunge l'articolo 419A, tali ordini possono essere impartiti da un funzionario, non inferiore al grado di Segretario congiunto del governo indiano, che è stato debitamente autorizzato dal Segretario dell'Interno dell'Unione o dal Segretario dell'Interno di Stato.

Anche in Spiegato| Infiltrato da Pegasus: il tuo iPhone sta diventando meno sicuro?

Legge sull'informatica, 2000

La sezione 69 della legge sulla tecnologia dell'informazione e le norme sulla tecnologia dell'informazione (procedura per la salvaguardia dell'intercettazione, del monitoraggio e della decrittazione delle informazioni) del 2009 sono state emanate per promuovere il quadro giuridico per la sorveglianza elettronica. Ai sensi della legge sull'informatica, tutte le trasmissioni elettroniche di dati possono essere intercettate. Quindi, per utilizzare legalmente uno spyware simile a Pegasus, il governo dovrebbe invocare sia l'IT Act che il Telegraph Act.

Oltre alle restrizioni previste dall'articolo 5, paragrafo 2, del Telegraph Act e dall'articolo 19, paragrafo 2, della Costituzione, l'articolo 69 dell'IT Act aggiunge un altro aspetto che lo rende più ampio: intercettazione, monitoraggio e decrittazione di informazioni digitali per l'indagine di un'offesa.

Significativamente, dispensa dalla condizione sospensiva prevista dal Telegraph Act che richiede il verificarsi dell'emergenza pubblica dell'interesse della sicurezza pubblica che amplia l'ambito dei poteri previsti dalla legge.


valore netto di khia

Identificare le lacune

Nel 2012, la Commissione per la pianificazione e il Gruppo di esperti sulle questioni relative alla privacy guidato dall'ex giudice capo dell'Alta Corte di Delhi, A P Shah, sono stati incaricati di identificare le lacune nelle leggi che riguardano la privacy.

In materia di sorveglianza, il comitato ha rilevato divergenze tra le leggi sui motivi consentiti, il tipo di intercettazione, la granularità delle informazioni che possono essere intercettate, il grado di assistenza da parte dei fornitori di servizi e la distruzione e la conservazione del materiale intercettato, secondo un rapporto del Centro per Internet e società.

Sebbene i motivi della selezione di una persona per la sorveglianza e l'estensione della raccolta di informazioni debbano essere registrati per iscritto, l'ampia portata di queste leggi non è stata messa alla prova in tribunale rispetto alla pietra angolare dei diritti fondamentali.