Spiegazione: cos'è l'ipossia silenziosa e perché ha lasciato perplessi i medici? - Gennaio 2022

Molti pazienti Covid-19, nonostante abbiano livelli di ossigeno inferiori all'80%, sembrano abbastanza tranquilli e vigili, secondo diversi rapporti. Questo fenomeno ha lasciato perplessi diversi medici.

Spiegazione: cosUn medico guarda le immagini dei polmoni di un uomo di 81 anni sospettato di avere Covid-19, a Guayaquil, in Ecuador, il 29 aprile 2020. (Foto file Reuters: Santiago Arcos)

Poiché i medici di tutto il mondo sono impegnati a curare le persone per Covid-19, molti hanno segnalato una condizione chiamata ipossia 'silenziosa' o 'felice', in cui i pazienti hanno livelli di ossigeno nel sangue estremamente bassi, ma non mostrano segni di mancanza di respiro.

La condizione ha sconcertato i medici e molti ora stanno sostenendo la sua diagnosi precoce come mezzo per evitare una malattia mortale chiamata Polmonite da Covid .



Che cos'è l'ipossia?

L'ipossia è una condizione in cui non c'è abbastanza ossigeno disponibile per il sangue e i tessuti del corpo. L'ipossia può essere generalizzata, interessando tutto il corpo, o locale, interessando una regione del corpo.



Secondo la Mayo Clinic, un'organizzazione americana senza scopo di lucro, il normale ossigeno arterioso è di circa 75-100 millimetri di mercurio (mm Hg) e le normali letture del pulsossimetro di solito vanno dal 95 al 100%. I valori inferiori al 90% sono considerati bassi.

Quando i livelli scendono al di sotto del 90%, i pazienti potrebbero iniziare a sperimentare letargia, confusione o disturbi mentali a causa di quantità insufficienti di ossigeno che raggiungono il cervello. Livelli inferiori all'80% possono provocare danni agli organi vitali.



Cos'è l'ipossia silenziosa?

Secondo un pezzo di opinione inIl New York Timesdal medico e inventore Dr Richard Levitan, la polmonite da Covid - una grave condizione medica riscontrata in gravi pazienti affetti da Covid-19 - è preceduta da 'ipossia silenziosa', una forma di privazione di ossigeno che è più difficile da rilevare rispetto alla normale ipossia.

Nell'ipossia 'silenziosa' o 'felice', i pazienti sembrano essere meno angosciati. Molti pazienti Covid-19, nonostante abbiano livelli di ossigeno inferiori all'80%, sembrano abbastanza tranquilli e vigili, secondo diversi rapporti. Questo fenomeno ha lasciato perplessi diversi medici.


è diedrich bader sposato

Nei reparti di emergenza, i medici hanno segnalato pazienti con livelli di ossigeno inferiori all'80 o al 70%, in alcuni casi anche inferiori al 50%. Quelli con livelli di ossigeno così bassi apparirebbero normalmente estremamente malati, ma non in casi di ipossia silente; sono stati segnalati pazienti seduti sul letto che parlano o utilizzano i telefoni cellulari.



In molti casi, i pazienti Covid-19 con ipossia silente non hanno mostrato sintomi come mancanza di respiro o tosse fino a quando il loro ossigeno non è sceso a livelli acutamente bassi, a quel punto c'era il rischio di distress respiratorio acuto (ARDS) e insufficienza d'organo.

Ipossia silenziosa: cosa spiega questo fenomeno?

Secondo un rapporto inIl guardiano, il motivo per cui le persone rimangono senza fiato non è a causa della caduta dei livelli di ossigeno in sé, ma a causa dell'aumento dei livelli di anidride carbonica che si verificano contemporaneamente, quando i polmoni non sono in grado di espellere questo gas in modo efficiente. Questa risposta non sembra avere effetto in alcuni pazienti Covid-19, afferma il rapporto.

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime



Secondo il dottor Levitan, questo accade perché nei pazienti con polmonite da Covid, il virus provoca la caduta delle sacche d'aria, portando a una riduzione dei livelli di ossigeno. Tuttavia, i polmoni inizialmente non diventano rigidi o pesanti di liquido e rimangono cedevoli, essendo in grado di espellere l'anidride carbonica ed evitando il suo accumulo. Pertanto, i pazienti non si sentono a corto di fiato.

NelORApezzo, Levitan ha detto che un dispositivo medico chiamato a pulsossimetro – utilizzato per rilevare il livello di ossigeno nel sangue – potrebbe aiutare nella diagnosi precoce dell'ipossia silente.



Utilizzando il dispositivo, coloro che hanno il Covid-19 o quelli sospettati di averlo, possono controllare i loro livelli di ossigeno in anticipo. Un calo dei livelli di ossigeno, causato dall'ipossia silenziosa, può servire come segnale per cercare immediatamente un trattamento aggiuntivo e non aspettare un test del coronavirus.

Altri hanno espresso preoccupazione al riguardo, affermando che l'uso frequente del dispositivo porterebbe solo ad un aumento dell'ansia tra molti.