Spiegazione: perché il JioPhone Next è in ritardo? - Novembre 2022

Il lancio di JioPhone Next, una collaborazione tra Reliance Jio e Google, è stato posticipato. Cos'è questo telefono e perché il ritardo?

JioPhone Next, ritardo di lancio di JioPhone Next, caratteristiche di JioPhone Next, specifiche di JioPhone Next, prezzo di JioPhone Next, prezzo di JioPhone Next in India, data di rilascio di JioPhone Next, versione di JioPhone Next, lancio di JioPhone Next posticipatoJioPhone Next sarà lanciato da Diwali

Il lancio di JioPhone Next, uno smartphone nato dalla collaborazione tra Reliance Jio e Google, è stato ritardato da alcuni mesi a causa del carenza di semiconduttori e le due società che vogliono testare ulteriormente il dispositivo. La carenza di chip, prevalente a livello globale nell'ultimo anno, ha causato diverse vittime nell'industria degli smartphone e dell'automobile.



Cos'è il JioPhone Next?

JioPhone Next è uno smartphone che sarà alimentato da una versione ottimizzata del sistema operativo Android, che include funzionalità come Google Assistant, lettura automatica ad alta voce e traduzione linguistica per qualsiasi testo sullo schermo, una fotocamera intelligente con filtri incentrati sull'India. All'assemblea generale annuale di Reliance Industries il 24 giugno, il presidente della società Mukesh Ambani aveva affermato che JioPhone Next sarà lo smartphone più conveniente a livello globale.

Perché il ritardo e quando verrà lanciato?

In una dichiarazione congiunta venerdì, Jio e Google hanno dichiarato: Entrambe le società hanno iniziato a testare JioPhone Next con un gruppo limitato di utenti per ulteriori perfezionamenti e stanno lavorando attivamente per renderlo disponibile più ampiamente in tempo per le festività natalizie di Diwali. Questo tempo aggiuntivo aiuterà anche a mitigare le attuali carenze globali di semiconduttori a livello di settore.





Anche in Spiegato| Perché Tata Group sta entrando nella produzione di semiconduttori?

Perché il mondo sta affrontando una carenza di semiconduttori?

I chip, o semiconduttori, che sono il centro del cervello di qualsiasi tecnologia elettronica, sono diventati una merce rara nell'era post-Covid. Diverse grandi fabbriche in luoghi come la Corea del Sud e Taiwan hanno chiuso, creando un'enorme domanda repressa che queste fonderie non sono state in grado di soddisfare dopo l'apertura.

Da un lato, la pandemia ha causato un'impennata della domanda di dispositivi elettronici come smartphone, laptop, computer, ecc. I colli di bottiglia produttivi e logistici hanno solo aggravato la situazione.



La carenza iniziata lo scorso anno dovrebbe continuare fino al 2022. Per prevenire una situazione futura come questa, alcune aziende stanno pianificando di ridurre la loro dipendenza solo da poche grandi fabbriche che riforniscono il mondo intero.

Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta