Spiegato: perché Sonia Gandhi ha impiegato così tanto tempo per riconoscere i contributi di Narasimha Rao? - Gennaio 2022

Le dichiarazioni di Sonia Gandhi e la decisione del Partito del Congresso di far celebrare il centenario della nascita di Rao alla sua unità di Telangana sono state un atteggiamento politico? O c'è la consapevolezza che era ora di lasciare che il passato sia passato? Manoj C G spiega.

Sonia Gandhi, PV Narasimha Rao, PV Narasimha Rao Congress Relations, Narasimha Rao Sonia Gandhi Relations, Narasimha Rao Babri Masjid demolition, Narasimha Rao liberalizzazione economicaIn questa foto d'archivio, Sonia Gandhi riceve un premio dall'ex primo ministro PV Narasimha Rao. (foto d'archivio express)

Quando Sonia Gandhielogi prodigati su P V Narasimha Rao Friday, raccontando le capacità di leadership del defunto ex Primo Ministro e affermando che il partito è orgoglioso dei suoi numerosi successi e contributi, è stata una pausa significativa e rinfrescante dal passato, personalmente per lei e politicamente per il partito.

Quindi, le osservazioni di Gandhi e la decisione del partito del Congresso di lasciare che la sua unità di Telangana celebrasse il centenario della nascita di Rao erano un atteggiamento politico? O c'è la consapevolezza che era tempo di lasciare che il passato sia passato. Oppure il partito sta capendo un tentativo degli oppositori politici di appropriarsi di Rao e dei suoi successi, inclusa l'apertura dell'economia.



Potrebbe essere un mix di tutti questi. È noto che i rapporti di Gandhi con Rao erano gelidi. E il motivo per cui i loro legami si sono inaspriti è stato un mix di molti: personali, politici e forse ideologici. Rao è stato il primo Primo Ministro al di fuori della famiglia Nehru-Gandhi a durare un intero mandato come Primo Ministro. E, ironia della sorte, continua a essere l'unico a non avere un memoriale nella capitale nazionale.




quanto vale darci lynne farmer

Il suo corpo non era nemmeno ammesso all'interno del quartier generale dell'AICC di Akbar Road 24 quando è morto nel dicembre 2004. Il suo corteo era parcheggiato sul marciapiede fuori dal cancello principale. Il Congresso aveva evitato il gigante intellettuale dopo che aveva lasciato l'incarico nel 1996 dopo un incarico movimentato, che aveva visto la demolizione del Babri Masjid, lo sblocco dell'economia indiana sotto forma di liberalizzazione e lo scandalo della corruzione Jharkhand Mukti Morcha (JMM).

La sconfitta del partito nelle elezioni di Lok Sabha del 1996, tuttavia, è stata attribuita a lui. E fu presto emarginato e dimenticato. Piuttosto, il partito sotto la guida dei Gandhi ha scelto di dimenticare Rao e i suoi contributi.



Allora, cosa è andato storto?

La politica in generale e di Delhi, in particolare, è piena di drammi, colpi di scena, intrighi, tradimenti e macchinazioni. Ci sono spesso ruote dentro le ruote. Alcuni dei motivi citati per il disincanto di Gandhi nei confronti di Rao sono reali, alcuni sono sentito dire e alcuni sono congetture intelligenti. Qualunque cosa fossero, l'amarezza era reale.

Rao era un alto ministro del governo Rajiv Gandhi e non aveva intenzione di rimanere a Delhi dopo le elezioni di Lok Sabha del 1991. Aveva praticamente deciso di ritirarsi dalla politica attiva e aveva deciso di tornare a Hyderabad non appena le elezioni fossero finite. Ma l'assassinio di Rajiv ha cambiato il corso della sua vita.

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime



Spiegato: perché Sonia Gandhi ha impiegato così tanto tempo per riconoscere Narasimha RaoRajiv Gandhi con PV Narasimha Rao. (foto d'archivio express)

Con personaggi del calibro di N D Tiwari, Arjun Singh e Sharad Pawar che si lanciavano sul ring, la selezione del prossimo Primo Ministro si stava rivelando un compito difficile per il Congresso. Sonia aveva precedentemente rifiutato la proposta del partito di assumere la carica di presidente del Congresso dopo l'assassinio di Rajiv. Neanche a lei interessava la carica di Primo Ministro.

Si dice che quelli vicini alla famiglia Gandhi, come M L Fotedar e R K Dhawan, fossero contro Tiwari, Singh e Pawar. Hanno favorito l'innocuo Rao. Anche Singh si è ritirato più tardi dalla gara e ha favorito Rao per dare scacco matto a Pawar. Ma Rao non era la prima scelta di Sonia. Preferiva l'allora vicepresidente Shankar Dayal Sharma. Ma non si è opposta alla scelta di Rao e ha approvato la proposta.

Un leader del Congresso, che era un ministro nel governo Manmohan Singh, è stato testimone dell'incontro di Rao con Gandhi dopo che è stato deciso che sarà il prossimo Primo Ministro. Il leader, che si trovava lì per incontrare V George alle 10, Janpath, ricorda che quando la porta fu aperta per consentire a Rao di entrare e incontrare la signora Gandhi, Rao si distese prostrato sul pavimento. Era il modo in cui Rao diceva a Sonia che le sarebbe rimasto fedele.



Ma le equazioni cambiarono presto.

La prima rottura avvenne presto...a volte nel 1992. S Bangarappa era il Primo Ministro del Karnataka. Voleva che George, che era il segretario privato di Rajiv Gandhi, ricevesse un biglietto per Rajya Sabha. Perché George è stato determinante nel nominarlo Primo Ministro. Ma Rao aveva altre idee... voleva che il biglietto fosse dato a un altro leader... Lo ha abilmente lanciato alla corte di Gandhi... dicendo che se lei dice che lo darò a George. Gandhi era in uno stato d'animo diverso... non ha mai detto sì e non ha mai detto no e il biglietto è andato alla persona che Rao voleva.



Si dice che l'arresto del cognato di George in un caso TADA sia stata un'altra puntura di spillo. Ma i problemi seri sono seguiti. La demolizione del Babri Masjid è diventata il punto di raccolta per artisti del calibro di Arjun Singh e Tiwari per affrontare Rao apertamente. Si dice che quelli vicini a Sonia a quel tempo avessero tacitamente appoggiato Singh e Tiwari. È stato visto come un sostegno di 10, Janpath. Singh e Tiwari si incontravano con Gandhi per lamentarsi del Primo Ministro, cosa che, ovviamente, fece arrabbiare Rao.

Si dice che Singh e Tiwari abbiano avuto la benedizione di 10, Janpath, quando hanno condotto un fallito colpo di stato politico contro Rao.

Ma le cose precipitarono nel 1995. Sonia era sconvolta per i lenti progressi nelle indagini sul caso di omicidio di Rajiv.

Da non perdere da Explained |Shashi Tharoor afferma che è tempo che l'India adotti la forma di governo presidenziale. Ecco perché

Gandhi ha avuto un incontro con l'allora presidente dello Sri Lanka Chandrika Kumaratunga. Hanno condiviso un forte legame affettivo. Parlando dell'assassinio di suo marito e del coinvolgimento di alcuni elementi delle LTTE che ora vagavano liberamente per lo Sri Lanka, Chandrika aveva detto di sfuggita che l'India non aveva nemmeno chiesto la loro estradizione….Penso che a quel punto si sia sentita molto turbata, un alto dirigente disse.

PV Narasimha Rao in conferenza stampa. Foto d'archivio express

Nell'agosto del 1995, Gandhi accusò apertamente il governo Rao di aver rallentato le indagini sull'assassinio di suo marito. Sentiva che non voleva che l'inchiesta procedesse, ha detto un alto dirigente. Quindi, Sonia ha condiviso una relazione difficile con Rao anche prima di entrare in politica attiva, ha aggiunto il leader.


quanto fa il cast sottocoperta

Il resto è storia. Rao è stato sostituito da Sitaram Kesri come presidente del Congresso dopo la sconfitta del partito alle elezioni di Lok Sabha. Due anni dopo, a Rao fu negato un biglietto per le elezioni di Lok Sabha del 1998. Kesri ha dichiarato che il partito non darà un biglietto a Rao a causa della sua incapacità di proteggere il Babri Masjid.

E quando Sonia ha assunto la carica di capo del partito nel 1998, lei e le persone a lei vicine hanno assicurato che Rao non ottenesse un posto d'onore. È diventato naturale per il partito non includere la fotografia di Rao alle sessioni plenarie dell'AICC accanto alle immagini di altri ex primi ministri del Congresso. E l'amarezza continuò fino alla sua morte e dopo.

Vinay Sitapati nel suo libro Half-lion: How P.V Narasimha Rao Transformed India afferma che la famiglia di Rao voleva che fosse cremato a Delhi. Cita il figlio di Rao, Prabhakara, dicendo che Soniaji non voleva... che fosse visto come un leader di tutta l'India.