Hazara: una comunità storicamente oppressa in Afghanistan - Ottobre 2022

Gli hazara dell'Afghanistan hanno affrontato a lungo la persecuzione dei talebani e dello Stato islamico, per la loro etnia e convinzioni religiose.

Pattuglia di combattenti talebani a Kabul, Afghanistan, giovedì 19 agosto 2021. (Foto AP/PTI)

I talebani hanno vandalizzato e fatto saltare in aria una statua del leader della milizia sciita Abdul Ali Mazari a Bamiyan, la capitale non ufficiale dell'etnia Hazara in Afghanistan. Mazari, ampiamente conosciuto come un campione degli Hazara, è stato giustiziato dai talebani nel 1995.



Gli hazara dell'Afghanistan hanno affrontato a lungo la persecuzione dei talebani e dello Stato islamico, per la loro etnia e convinzioni religiose.


kylie rae harris wikipedia

Anche in Spiegato| Cosa significa la conquista dei talebani in Afghanistan per i gruppi etnici, in particolare le minoranze

Allora, chi sono gli Hazara?

Il gruppo si trova in gran parte nella regione montuosa di Hazarajat nell'Afghanistan centrale. Si ritiene che siano discendenti di Gengis Khan e del suo esercito che invase la regione durante il XIII secolo.





Intorno al 1773, Hazarajat fu annessa e fece parte dell'impero afghano sotto Ahmad Shah Durrani. La maggioranza musulmana sunnita sotto il governo pashtun ha portato all'emarginazione della comunità sciita hazara, che è stata costretta a lasciare fertili pianure nell'Afghanistan centrale nei secoli XVIII e XIX e stabilirsi nel paesaggio arido e montuoso.

Sono stati un obiettivo dei talebani perché sono principalmente sciiti; L'Afghanistan è prevalentemente sunnita. Anche le loro caratteristiche distintive e il dialetto che usano, Hazaragi, li distinguono.



Gli hazara rappresentano il 10-12% dei 38 milioni di abitanti dell'Afghanistan. Una volta avevano numeri più grandi, che sono diminuiti principalmente a causa dell'oppressione che ha portato alla fuga e della violenza, compresi i massacri mirati. A metà del XIX secolo, più della metà della loro popolazione fu uccisa o costretta all'esilio dal re pashtun Amir Abdul Rahman, che ordinò l'esecuzione di massa degli sciiti dopo aver invaso la loro patria nell'Afghanistan centrale. Molti sono fuggiti in Iran e Pakistan.

Che tipo di oppressione hanno dovuto affrontare negli ultimi tempi?

Durante la guerra civile degli anni '90, migliaia di hazara furono massacrati. Si dice che il comandante talebano Maulawai Mohammed Hanif abbia detto una volta che gli hazara non sono musulmani, puoi ucciderli. Nel 1998, migliaia di persone furono giustiziate a Mazar-e-Sharif.



Anche dopo che gli Stati Uniti hanno posto fine al governo dei talebani nel 2001, gli hazara hanno continuato a subire violenze da parte dei talebani e dei militanti dell'ISIS, che hanno preso di mira le loro moschee, scuole e ospedali. Nel maggio di quest'anno, esplosioni hanno scosso il quartiere di Dasht-e-Barchi a Kabul, dominato dagli Hazara, uccidendo più di 60 persone. Un'autobomba è stata fatta esplodere davanti a una scuola e altre due bombe sono esplose. I funzionari hanno detto che la maggior parte delle persone uccise erano ragazze.

Mentre la Costituzione dell'Afghanistan del 2004 garantiva loro pari diritti ed erano ben rappresentati nell'amministrazione, aree come Bamiyan sono tra le più arretrate del paese.



Cosa hanno detto questa volta i talebani delle minoranze etniche?

I talebani hanno costituito un fronte più moderato e hanno promesso di non vendicarsi dei loro vecchi nemici e attivisti.

In un'intervista a NPR, Suhail Shaheen, portavoce dei talebani in Qatar, ha dichiarato: 'Ora abbiamo una politica che non prevede alcun tipo di discriminazione contro il popolo sciita. Sono afghani. Possono vivere pacificamente in questo Paese e possono contribuire alla ricostruzione, alla prosperità e allo sviluppo del Paese.




patrimonio netto billie ellish

Newsletter| Fai clic per ricevere le spiegazioni migliori della giornata nella tua casella di posta