Spiegato: Nelle leggi agricole, la disposizione sulla risoluzione delle controversie che il governo si è offerto di annullare - Luglio 2022

Il Farmers' Produce Trade and Commerce (Promotion and Facilitation) Act, 2020, fornisce a un acquirente il diritto di impegnarsi nel commercio e nel commercio dei prodotti di un agricoltore in tutto il paese. Ciò significa che un agricoltore ha la libertà di impegnarsi in scambi intrastatali e interstatali con gli acquirenti, ampliando le sue scelte al di là di un mercato tradizionale.

Proteste del Punjab, Proteste degli agricoltori, Proteste di Delhi, leggi agricole, Protesta delle leggi agricole, Proteste di Farm Bill, Centro sulle leggi agricole, Leggi sulle fattorie spiegateSito di protesta al confine di Singhu il 15 dicembre 2020. (Foto express di Abhinav Saha)

Nel suo tentativo di placare contadini che protestano alle frontiere della capitale nazionale per oltre tre settimane contro le nuove leggi agricole, il Centro ha offerto di annacquare in modo significativo le disposizioni chiave di queste leggi. Tra le modifiche proposte c'è il rollback di un meccanismo unico di risoluzione delle controversie per le questioni tra agricoltori e acquirenti, portando invece tali controversie sotto la giurisdizione di un tribunale civile.

Qual è il meccanismo di risoluzione delle controversie?




stipendio di Bruce Campbell

Il Farmers' Produce Trade and Commerce (Promotion and Facilitation) Act, 2020, fornisce a un acquirente il diritto di impegnarsi nel commercio e nel commercio dei prodotti di un agricoltore in tutto il paese. Ciò significa che un agricoltore ha la libertà di impegnarsi in scambi intrastatali e interstatali con gli acquirenti, ampliando le sue scelte al di là di un mercato tradizionale.



La legge prevede anche un meccanismo di risoluzione delle controversie nel capitolo 3 della legge. L'articolo 8 della legge, che stabilisce il meccanismo di risoluzione delle controversie per gli agricoltori, stabilisce che in caso di controversia derivante da una transazione tra l'agricoltore e un commerciante, un consiglio di conciliazione nominato dal magistrato sub-dipartimentale risolverà la controversia. Dice che l'accordo del Consiglio di conciliazione sarà vincolante per le parti.

Come deciderà il Consiglio la controversia?



La legge prevede che il Consiglio sia composto da un presidente e da due a quattro membri che il Magistrato sottodivisionale riterrà opportuno. Le parti dovranno prima presentare una domanda all'SDM cercando una soluzione reciprocamente accettabile attraverso la conciliazione.

Poi il Consiglio si occuperà della controversia. Le parti stesse possono raccomandare uno o due membri ciascuno come membri del consiglio insieme al presidente, che sarà un dipendente del governo nominato dal magistrato subdivisionale. Segui Express spiegato su Telegram

Cosa succede se le parti non riescono a raggiungere un accordo?



Se la controversia non viene risolta entro 30 giorni dalla sua presentazione al Collegio, SDM ascolterà la controversia in qualità di Autorità Sottodivisionale per la risoluzione di tale controversia. L'Autorità Subdivisionale ha il potere di emanare tre tipi di ordinanze ai sensi della legge: (a) emettere un'ingiunzione per il recupero dell'importo dovuto agli agricoltori e ai commercianti; (b) imporre una sanzione come previsto dal comma (2) della sezione 11; o (c) sospendere per il periodo che ritiene opportuno o annullare il diritto di operare come piattaforma di negoziazione e transazione elettronica.

Proteste degli agricoltori, proteste degli agricoltori di Delhi, leggi sullProtesta dell'agricoltore contro il nuovo Farm Bill al confine di Singhu, Nuova Delhi, lunedì 14 dicembre 2020. Foto espressa di Abhinav Saha

La legge prevede anche un ricorso contro le ordinanze dell'Autorità sub-divisionale, entro 60 giorni dalla data dell'ordinanza, a un funzionario non inferiore al grado di Segretario congiunto del governo indiano, nominato dal Governo per questo scopo.

Non perdere da Explained| Punjab, oltre la risaia e il grano

Perché gli agricoltori sono arrabbiati con questo quadro di risoluzione delle controversie?



Poiché la nuova legge prevede un meccanismo speciale di risoluzione delle controversie, impedisce alla giurisdizione del tribunale civile di intraprendere qualsiasi causa o procedimento in relazione a qualsiasi questione che potrebbe essere trattata attraverso il meccanismo speciale previsto dalla legge.

La sezione 15 della legge afferma che nessun tribunale civile avrà giurisdizione per intrattenere azioni o procedimenti in relazione a qualsiasi questione, la cui cognizione può essere presa e disposta da qualsiasi autorità autorizzata dalla o ai sensi della presente legge o delle norme ivi stabilite.



È essenzialmente la sostituzione della giurisdizione dei tribunali civili con una procedura pesantemente burocratica sotto l'autorità dell'SDM, un dipendente del governo, che ha sollevato timori tra gli agricoltori.

Può una legge vietare ai tribunali di avere giurisdizione?

La giurisdizione dei tribunali civili è disciplinata dall'articolo 9 del codice di procedura civile. La disposizione dice che i tribunali civili hanno la giurisdizione per giudicare tutte le cause di natura civile, ad eccezione delle cause la cui conoscenza è espressamente o implicitamente preclusa.

Quindi gli statuti vietano abitualmente la giurisdizione dei tribunali civili per istituire meccanismi di controversia alternativi. Molti statuti, tra cui la legge sull'imposta sul reddito, le leggi sul controllo degli affitti, la legge sulle società, escludono la giurisdizione dei tribunali civili dando la preferenza a meccanismi di controversia alternativi.

Tuttavia, gli statuti non possono togliere la giurisdizione delle Alte Corti e della Corte Suprema. Qualsiasi azione dello Stato può essere impugnata dinanzi a tali tribunali per vari motivi, tra cui l'arbitrarietà. Il controllo giurisdizionale fa parte della struttura di base della Costituzione e il diritto di adire i tribunali per violazione dei diritti fondamentali è di per sé un diritto fondamentale ai sensi dell'articolo 32 della Costituzione. Nel contesto delle leggi agricole, le decisioni dell'autorità sub-divisionale possono sempre essere impugnate dinanzi all'Alta Corte competente per motivi di arbitrarietà, ecc., se una delle parti è lesa.

Anche in Spiegato|Chi sono i contadini del Punjab e dell'Haryana che combattono una battaglia legale per la terra nel Kutch?