Spiegato: in che modo le aziende di telecomunicazioni pagheranno le loro quote AGR nei prossimi 10 anni? - Giugno 2022

Verdetto sul caso AGR: nella sua sentenza di martedì, la Corte Suprema ha concesso a tutte le società di telecomunicazioni una tempistica di 10 anni per completare i pagamenti delle quote AGR, invece del vecchio programma di 20 anni suggerito dal DoT.

Quote AGR, SC sulle quote AGR, causa quote AGR, corte suprema, verdetto SC su AGR, Vodafone, caso di pagamento agr, bharti airtel, vodafone, sentenza della corte suprema causa agrAnnunci pubblicitari per società di telecomunicazioni vengono visualizzati in una strada a Mumbai. (Foto di Bloomberg: Dhiraj Singh)

La Corte Suprema ha ritenuto che le imprese di telecomunicazioniavrà 10 anniper cancellare le loro entrate lorde rettificate o quote AGR e che il National Company Law Tribunal (NCLT) dovrebbe decidere se lo spettro può essere venduto o meno ai sensi del codice fallimentare e fallimentare.

La corte suprema ha anche affermato che, a causa dell'attuale situazione di Covid-19, le telecomunicazioni dovrebbero pagare il 10% delle quote totali entro il 31 marzo 2021.Leggi questa storia in Bangla



Cosa ha deciso la Suprema Corte in materia di quote AGR?

Nella sua sentenza di martedì, la corte suprema ha dato a tutte le società di telecomunicazioni una tempistica di 10 anni per completare i pagamenti delle quote AGR, invece del vecchio programma di 20 anni suggerito dal DoT.



La corte suprema ha anche ordinato alle telecomunicazioni di pagare il 10% del totale delle quote AGR entro il 31 marzo 2020, dopo di che possono effettuare pagamenti in rate annuali tra il 2021 e il 2031.

Anche le società di telecomunicazioni dovrebbero effettuare pagamenti entro il 7 febbraio di ogni anno. Il mancato pagamento delle quote in qualsiasi anno comporterebbe la maturazione di interessi e inviterebbe al disprezzo dei procedimenti giudiziari contro tali società. Gli amministratori delegati delle telco tenuti al versamento di AGR, entro quattro settimane da oggi, depositeranno una cauzione personale.




kirk cameron altezza

Una questione cruciale se lo spettro possa essere venduto ai sensi del codice fallimentare e fallimentare sarà ora decisa dal National Company Law Tribunal, ha affermato la Corte Suprema.

Qual è il problema dell'AGR?

Tutte le società di telecomunicazioni che operano in India pagano una parte dei loro ricavi come canone di licenza e spese per lo spettro al Dipartimento delle telecomunicazioni (DoT) per l'utilizzo dello spettro di proprietà del governo. Nella sua definizione di AGR, il DoT aveva affermato che le telecomunicazioni devono coprire tutti i ricavi da esse guadagnati, anche da fonti non telecom come interessi sui depositi e vendita di attività.

Le società di telecomunicazioni si sono opposte e hanno contestato questa definizione di AGR in diverse sedi, tra cui la Corte Suprema. Il 24 ottobre 2019, lo SC aveva confermato la definizione di AGR del DoT e ha affermato che poiché il licenziatario aveva accettato i pacchetti di migrazione, era tenuto al pagamento delle quote, della penale sulle quote e degli interessi di mora per ritardo nei pagamenti . La corte suprema aveva quindi concesso alle società di telecomunicazioni tre mesi per saldare le loro quote AGR.



Sebbene le società di telecomunicazioni abbiano chiesto una revisione della sentenza, è stata respinta dalla corte suprema che aveva quindi insistito affinché le società di telecomunicazioni cancellassero tutte le quote entro il 23 gennaio 2020.


josh mankiewicz moglie

Quote AGR, SC sulle quote AGR, causa quote AGR, corte suprema, verdetto SC su AGR, Vodafone, caso di pagamento agr, bharti airtel, vodafone, sentenza della corte suprema causa agrLa Corte Suprema ha ordinato alle telecomunicazioni di pagare il 10% del totale delle quote AGR entro il 31 marzo 2020. (Foto Bloomberg: Dhiraj Singh)

Perché la Corte Suprema ha prorogato i termini di pagamento?

A seguito delle richieste del DoT e delle società di telecomunicazioni secondo cui chiedere loro di pagare entro un periodo di tempo così breve avrebbe potuto significare la fine della strada per loro, la Corte Suprema ha accettato di ascoltarli su una tempistica rivista, ma ha rifiutato di riconsiderare il quantum di AGR a loro carico.

In un affidavit alla Corte Suprema, il DoT aveva suggerito di concedere alle telecomunicazioni fino a 20 anni per completare il pagamento delle quote pendenti calcolate dal ministero delle telecomunicazioni. Queste quote, ha suggerito il DoT, potrebbero essere pagate dalle telco in rate annuali.



Nel suo motivo dinanzi all'SC, il DoT aveva anche suggerito che gli interessi sull'importo non pagato in passato, sulla sanzione e sugli interessi di mora per quanto riguarda le quote scadute, fossero congelati a partire dal 24 ottobre 2019.


patrimonio netto kingbach

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clicqui per unirti al nostro canale (@ieexplained)e rimani aggiornato con le ultime



Cosa significa la sentenza AGR per le telecomunicazioni?

Per Bharti Airtel, che ha dovuto affrontare un pagamento AGR di 36.000 crore di Rs, una tempistica di pagamento di 10 anni sarà una pausa. La società ha già pagato quasi il 40% o Rs 14.400 crore di quote AGR fino ad ora. Deve ancora pagare Rs 21.600 crore in totale, di cui Rs 2.160 crore dovranno essere pagati entro il 31 marzo.

Il restante importo di Rs 19.440 crore dovrà essere pagato in 10 rate annuali, che ammontano a circa Rs 480 crore sborsate da Bharti Airtel come AGR al DoT ogni trimestre per i prossimi 40 trimestri.

Per Vodafone Idea, che deve affrontare un pagamento di oltre 58.000 crore di rupie, la situazione è grave in quanto ha pagato le quote AGR di 7850 crore di rupie fino ad oggi. La società di telecomunicazioni dovrà pagare quasi 1128,4 crore di rupie come quote AGR ogni trimestre per i prossimi 10 anni. Entrambe le società avevano chiesto 15 anni per effettuare il pagamento AGR.

Tata Teleservices, che nel 2017 aveva venduto le sue attività di mobilità dei consumatori a Bharti Airtel, dovrà pagare le sue quote AGR di 14.819 crore di Rs in totale poiché SC non ha consentito alcun ricalcolo delle quote. La società, quindi, dovrà effettivamente pagare circa Rs 333 crore di quote AGR ogni trimestre per i prossimi 40 trimestri.