Spiegato: il sacrilegio di Guru Granth Sahib era un crimine fin dall'inizio del Sikhismo - Luglio 2022

Sarbjinder Singh, capo del Dipartimento di studi sul Guru Granth Sahib presso la Punjabi University, spiega che manomettere il testo originale di Guru Granth Sahib è stato un crimine molto grave fin dall'inizio.

Sri Guru Granth Sahib, Guru Granth Sahib, sikh, guru har rai, università punjabi, Dipartimento di studi Guru Granth Sahib università punjabi, storia dei sikh, Sacrilegio di Guru Granth SahibL'origine delle tensioni tra i Sikh e la setta Nirankari fu l'attacco offensivo al Guru Granth Sahib. Dera Sacha Sauda è stato inizialmente anche accusato di aver manomesso il testo originale di Guru Granth Sahib. (File)

Il concetto di sacrilegio nel sikhismo risale al tempo in cui il libro sacro Sri Guru Granth Sahib, considerato il guru vivente dai sikh, fu compilato dal quinto maestro sikh Guru Arjan Dev. Qualsiasi tentativo di manomettere il testo originale di Guru Granth Sahib o qualsiasi danno fisico fatto al libro sacro è considerato un sacrilegio.

Sarbjinder Singh, capo del Dipartimento di studi sul Guru Granth Sahib presso la Punjabi University, spiega che manomettere il testo originale di Guru Granth Sahib è stato un crimine molto grave fin dall'inizio. Il settimo maestro sikh Guru Har Rai scomunicò suo figlio Ram Rai, il potenziale pretendente al suo posto, perché distorse una linea dal Guru Granth Sahib per compiacere l'allora sovrano Mughal, Aurangzeb. Non è stato l'unico incidente in cui qualcuno è stato scomunicato a causa di una modifica molto minore al testo originale. Molti di questi esempi possono essere trovati nel corso degli anni.



Dice che l'idea di causare danni fisici a Sri Guru Granth Sahib è stata istituzionalizzata da Lakhpat Rai, il Diwan di Lahore, che ha vietato l'uso della parola Gur (traduzione punjabi di jaggery) perché assomigliava alla parola Guru. Lakhpat Rai ordinò la distruzione di tutte le copie esistenti di Guru Granth Sahib durante il Chhota Ghallughara (uno dei due genocidi dei Sikh durante il 18° secolo) e si dice che molti Sikh morirono difendendo il carro su cui fu posto Guru Granth Sahib.



Nel suo articolo 'Origine della tensione Hindu-Sikh nel Punjab', lo storico Ganda Singh cita gli incidenti nella seconda metà del XIX secolo in cui i leader di Arya Samaj misero sul tavolo copie di Guru Granth Sahib come qualsiasi altro libro durante i loro incontri pubblici nel Punjab. Ciò ha portato alla nascita del movimento Singh Sabha e alla successiva formazione del Comitato Shiromani Gurudwara Parbhandak.

L'origine delle tensioni tra i Sikh e la setta Nirankari fu l'attacco offensivo al Guru Granth Sahib. Dera Sacha Sauda è stato inizialmente anche accusato di aver manomesso il testo originale di Guru Granth Sahib.



L'ascesa di Jarnail Singh Bhindranwale, capo del seminario sikh Damdami Taksal, come ideologo separatista, è attribuita all'incidente nel villaggio di Chando Kalan di Haryana in cui un autobus della Damdami Taksal che trasportava Guru Granth Sahib sarebbe stato dato alle fiamme dal La polizia di Haryana nel 1981. Fu un incidente che Bhindranwale, che chiamava Guru Granth Sahib il suo pita ji, non lasciò mai che la sua congregazione dimenticasse durante la corsa alla militanza nel Punjab.

Amarjit Singh, capo del Guru Granth Sahib Study Center presso la Guru Nanak Dev University di Amritsar, parla di diversi livelli di sacrilegio. Quando i governanti Mughal attaccarono Guru Granth Sahib durante il 17° secolo, i Sikh lo presero come un attacco del nemico. Ma le cose sono cambiate dopo l'indipendenza. Ora i Sikh non avevano un nemico chiaro, ma gli attacchi a Guru Granth Sahib non si fermarono. Dopo il 1984, credevano che il Congresso fosse il loro nemico. Ma nel 2015, il loro Guru è stato attaccato quando il governo di Shiromani Akali Dal (Badal) era al timone. Non sapevano cosa fare. Era una situazione eccezionale, dice.

Il sacrilegio del 2015 è più grave dell'Operazione Bluestar. Nel 1984, il governo del Congresso non disse mai che Guru Granth Sahib fosse il suo obiettivo. Ma nel 2015 Guru Granth Sahib è stato preso di mira, sottolinea Gurmeet Singh Sidhu, capo del dipartimento religioso dell'Università del Punjabi.



Secondo Sidhu, i vari governi e le loro macchine devono essere sensibilizzati sul concetto di Guru Granth Sahib. Abbiamo visto come inizialmente i funzionari di polizia non hanno prestato alcuna attenzione alla denuncia del furto di Guru Granth Sahib da un gurdwara nel villaggio di Burj Jawahar Singh Wala il 1 giugno 2015. Forse non erano a conoscenza del fatto che Guru Granth Sahib non fosse un libro.

Da non perdere in Spiegato: Il ruolo dei 5 takht sikh e il dibattito su una proposta di 6th


patrimonio netto di kimora lee simmons