Spiegazione: perché i fan dei film horror potrebbero essere meglio attrezzati per affrontare il Covid-19? - Dicembre 2022

Gli autori dello studio hanno testato l'impatto che i film hanno avuto sulla capacità di 310 individui di affrontare psicologicamente uno scenario come l'attuale pandemia di COVID-19.

Film horror coronavirus, fan dei film horror covid 19, i film possono aiutare a far fronte a covid 19, ultime notizie sul coronavirus, cultura spiegata, espresso spiegato, espresso indianoI risultati si basano su una serie di domande poste per determinare l'interesse degli intervistati per un genere cinematografico specifico e domande che misurano la loro curiosità morbosa.

In un nuovo studio attualmente in fase di revisione da parte della rivista Social Psychology and Personality Science, i ricercatori hanno testato se il coinvolgimento con determinati tipi di film ha avuto un impatto sulla resilienza psicologica e sulla preparazione delle persone ad affrontare una pandemia.



Hanno scoperto che coloro che avevano consumato horror e fiction sulla pandemia probabilmente avrebbero resistito meglio alla situazione COVID-19.

Cosa dice lo studio?

Gli autori dello studio hanno testato l'impatto che i film avevano avuto sulla capacità di 310 persone di affrontare psicologicamente uno scenario come l'attuale pandemia di COVID-19. Hanno scoperto che i fan dei film horror hanno mostrato una maggiore resilienza durante la pandemia e che i fan di generi come l'invasione aliena, i film apocalittici e i film di zombi hanno mostrato sia una maggiore resilienza che una migliore preparazione.





Leggi anche | Spiegato: perché Reddit ha bandito la più grande comunità pro-Trump


quanto guadagna jeffrey katzenberg

Sostengono che per quanto riguarda l'attuale pandemia, le persone che trascorrono più tempo a simulare esperienze spaventose o distopiche saranno comunque colpite, ma il tributo psicologico su di loro potrebbe non essere così grande da interferire drasticamente con la loro vita quotidiana.



I risultati si basano su una serie di domande poste per determinare l'interesse degli intervistati per un genere cinematografico specifico e domande che misurano la loro curiosità morbosa. La resilienza degli intervistati alla pandemia è stata determinata utilizzando la Pandemic Psychological Resilience Scale (PPRS).

Coloro che hanno più esperienza nell'affrontare scenari immaginari che coinvolgono fenomeni pericolosi, come individui morbosamente curiosi, potrebbero anche avere maggiori probabilità di affrontare una pandemia in un modo più resiliente, affermano i ricercatori.



Secondo loro, il racconto di simulazione della finzione consente alle persone di esplorare mondi possibili e provare varie strategie ed esperienze, senza le conseguenze negative di avere quell'esperienza nella vita reale.

Espresso spiegatoè ora accesoTelegramma. Clic qui per unirti al nostro canale (@ieexplained) e rimani aggiornato con le ultime



Ma in che modo esattamente guardare i film horror aiuta a diventare più resilienti psicologicamente?

I ricercatori affermano che esporsi alla narrativa horror aiuta l'individuo ad affrontare le emozioni negative in un ambiente sicuro. Temendo l'assassino o il mostro sullo schermo, il pubblico ha l'opportunità di riflettere su emozioni negative come la paura o il disgusto e di esercitare le capacità di regolazione delle emozioni, afferma lo studio.



Anche così, ciò non significa che guardare film dell'orrore possa aiutare a fare pratica con le emozioni negative o offrire strategie per godersi la vita in mezzo a esperienze negative. Piuttosto, una storia di visione di film horror nel tempo può aiutare a sviluppare capacità di regolazione delle emozioni, che possono essere utilizzate per ridurre il disagio psicologico che accompagna gli eventi disforici.